sabato 18 settembre 2010

'A stella

Oggi questo spazio lo dedico a Bianca, mia nonna.

Da che io ricordi, ha sempre speso il suo tempo migliore al pianoforte o, penna e quadernetto, scrivendo poesie. Col tempo, problemi alla mobilità delle dita, le hanno reso difficoltosa l'esecuzione al piano.

Così adesso passa molto tempo anche risolvendo cruciverba, rebus e altri giochi del genere. Dice che lo fa per tenere la mente sveglia.

Secondo me, è la poesia che le tiene l'anima vibrante.

E d'altra parte la poesia in lei è una conseguenza: è data dalla sua sensibilità, immediatezza, semplicità, profondità. Gioia e nostalgia.

Riporto a memoria la sua prima poesia che imparai molti, molti, anni fa. La recito ogni volta che, di notte, guardo il cielo.
Un paio di suoi libelli li ho qui invece e ne trascriverò qualcuna. Col suo permesso (e il rammarico di quelle escluse).

mercoledì 8 settembre 2010

Scream for me Udine!


L'anno scorso ho festeggiato il mio compleanno con una torta decorata con un art work firmato Iron Maiden. Quest'anno il mio regalo è stato il loro concerto tenuto nell'unica tappa italiana a Udine!

Il viaggio in sé ha costituito una piccola avventura:

domenica 5 settembre 2010

La Città degli Dèi

Si riprende il ritmo usuale dopo brevi (ma intense) vacanze. In attesa di un post dedicato, riprendo gli appunti da un sogno di un paio di mesi fa e lo ripropongo sotto forma di favola. In realtà il suo significato ancora non mi è del tutto chiaro, ma ve lo presento lo stesso così, senza troppe razionalizzazioni. Sarà chiaro al momento opportuno. 
Graditi commenti di ogni genere.